Ticino Film Commission
27.03.2022 . Attualità

Sostegno ai registi ucraini

La Ticino Film Commission si unisce alla dichiarazione dell'associazione dei realizzatori e delle realizzatrici di film svizzeri ARF/FDS, sull'attuale situazione in Ucraina esprimendo la sua solidarietà con il popolo ucraino sofferente e i suoi professionisti della cultura e sostenendo la dichiarazione della Federazione dei registi europei dell'audiovisivo FERA.

La dichiarazione completa della Federation of European Screen Directors può essere trovata qui. FERA sta inoltre raccogliendo articoli di stampa sulla situazione attuale.

 

Azioni che possono essere intraprese per sostenere i professionisti culturali:

 

  • Firma della lettera aperta a nome dei professionisti culturali del CISAC, l'organizzazione ombrello delle società di diritto d’autore. È un’azione in dichiarazione di solidarietà con l'Ucraina e di condanna alla guerra.

 

 

 

Donazioni e sostegno per l’acquisto urgente di attrezzatura:

 

Numerosi registi ucraini hanno lasciato il loro Paese nelle ultime settimane, dopo l'invasione della Russia. Altri hanno scelto di rimanere in Ucraina. Stanno difendendo il loro Paese con i mezzi che hanno: documentano ciò che vedono, realizzano dei film. Ma manca tutto: equipaggiamento tecnico, ma anche giubbotti antiproiettile ed elmetti. Possiamo dare loro il necessario per una protezione minima durante il pericoloso lavoro che stanno svolgendo. Necessità concrete e urgenti:

 

  • Registi in Ucraina

Per quanto riguarda l’attrezzatura tecnica per la realizzazione di film, potete ottenere una lista di quanto urgentemente necessario scrivendo all’indirizzo polacco HelpUA@pnf.pl. Sono loro ad occuparsi di effettuare convogli diretti dalla Polonia.

Se potete inviare attrezzature, per favore contattatele in inglese: HelpUA@pnf.pl o FERA office@filmdirectors.eu

 

Altrettanto importante è l'equipaggiamento protettivo. Dall'inizio della guerra, i gilet e gli elmetti di protezione sono diventati drammaticamente scarsi ovunque. Per comprare ciò che è ancora disponibile da qualche parte, il denaro è allora urgentemente e rapidamente necessario.

I registi non sono considerati né addetti stampa né membri delle truppe combattenti; perciò, purtroppo non ricevono nessuno dei rari gilet ed elmetti di protezione. I nostri colleghi ucraini dipendono dal sostegno di noi registi. Ecco alcune vie per aiutare:

- Rete UA Babylon'13

- DocuDays UA incl. L’iniziativa di raccolta delle prove di guerra (War Evidence Initiative)

 

  • Registi fuori dall'Ucraina

I registi ucraini che in fuga dalla guerra hanno lasciato il loro Paese non solo hanno lasciato tutto nella loro vita privata, ma hanno anche perso il loro lavoro e le loro reti professionali. Per sostenerli professionalmente nelle ultime settimane sono emerse iniziative in molti paesi europei:

- Fondo d'emergenza della Coalizione internazionale dei registi a rischio per i registi che forniscono aiuti umanitari - contact@icfr.international

- Filmmakers for Ukraine, piattaforma con attività a tutto tondo e conto di donazione.

 

 

Vi invitiamo a seguire le comunicazioni di ARF/FDS che è impegnata a sviluppare e aggiornare continuamente la propria offerta di informazioni per sostenere il popolo ucraino sofferente e i suoi professionisti della cultura.

 

Potete anche trovare maggiori informazioni e aggiornamenti sulla pagina news di FERA.

 

Tutte le news
Ticino Film Commission, PalaCinema Via F. Rusca 1, CP 20, 6601 Locarno
T +41 91 751 19 75 | info@ticinofilmcommission.ch

© 2022 Ticino Film Commission | Website: redesign.swiss