Ticino Film Commission
25.04.2022 . Produzioni

Continua la lavorazione de "LA TENTAZIONE DI ESISTERE" del regista ticinese Fabio Pellegrinelli

Le riprese del lungometraggio di finzione prodotto dalla ROUGH CAT in coproduzione con RSI Radiotelevisione sono terminate lo scorso 20 febbraio ed il film è ora in fase di montaggio.

Le riprese, che hanno beneficiato del sostegno della Ticino Film Commission, si sono protratte per 4 settimane on the road tra nord e sud del Ticino, principalmente nel Luganese e nel Mendrisiotto. Il film è stato poi girato per una settimana anche in Italia sulle rive dell’Adriatico, nei suggestivi parchi naturali nei pressi di Ravenna. Grazie ad un rigido protocollo anti-Covid, e la professionalità del cast e della troupe, nessuna complicazione si è verificata durante le riprese. Ciò ha permesso ai 40 professionisti che hanno lavorato sul set, provenienti dal Ticino, dalla Svizzera tedesca e francese e dall'Italia, di godere di una piacevole atmosfera di lavoro durante tutto l'arco delle riprese.

 

“La tentazione di esistere” vede come protagonisti importanti attori italiani, quali Paolo Sassanelli, Massimo Rigo, Euridice Axen e Irene Casagrande. Nel cast anche attori ticinesi come Tatiana Winteler, Jasmin Mattei, Massimiliano Zampetti e un cameo imperdibile di Teco Celio. Da segnalare, inoltre, come direttore della fotografia Simon Guy Fässler, che si era già occupato della fotografia della produzione ticinese “Cronofobia” di Francesco Rizzi (Imago Film Lugano, RSI Radiotelevisione svizzera).

 

Il film passa ora alla fase di montaggio che si svolgerà tra Torino e Lugano e sarà affidata a Stefano Cravero, già montatore di un’altra produzione locale come “I segreti del mestiere” di Andreas Maciocci (ROUGH CAT, RSI Radiotelevisione svizzera). La post-produzione è invece prevista per la fine dell’estate e l’autunno prossimi. Il film sarà poi destinato alla diffusione televisiva sulla RSI Radiotelevisione svizzera.

 

 

Sinossi

La tentazione di esistere narra la storia di Elvezio Zoppi, un insegnante in pensione che un bel giorno si accorge che sul suo conto sono stati versati per errore oltre quattro milioni di franchi. Anziché segnalare la svista, prende forma nella sua mente una decisione inaspettata: preleva i soldi e scappa, in sella al suo fidato motorino. Mentre attraversa il Cantone senza meta apparente, in Zoppi nasce l’idea di raggiungere il mare Adriatico, scenario di un trauma profondo che lo ha segnato durante l’infanzia. Livio Bronner, un detective a tempo perso ingaggiato dalla banca, si mette sulle sue tracce e per provare a rintracciarlo indaga sul suo passato. Nel corso di un viaggio rocambolesco, punteggiato di incontri e di eventi inattesi, scopriremo man mano l’essenza e le fragilità della personalità dei due personaggi entrambi segnati, in modi diversi, da un destino beffardo.

 

Il regista

Nato a Sorengo nel 1978, dopo gli studi al Centro Scolastico per le Industrie Artistiche e al CISA (diploma regista cine-televisivo) inizia a lavorare come assistente di produzione, videomaker e regista televisivo. Come autore e regista indipendente debutta nel 2014 con la serie web "Notte Noir", seguita nel 2017 da "La strategia dell’acqua", entrambe vincitrici di numerosi premi internazionali. Nel 2018 esordisce nella regia di lungometraggi con il film TV "L’ombra del figlio".

 

Vi invitiamo a scoprire la sinossi ed alcune immagini di backstage.

Productions
Swiss radio and television (RSI)
Ticino Film Commission
All news
Ticino Film Commission, PalaCinema Via F. Rusca 1, CP 20, 6601 Locarno
T +41 91 751 19 75 | info@ticinofilmcommission.ch

© 2022 Ticino Film Commission | Website: redesign.swiss