Ticino Film Commission
27.07.2022 . Locarno Film Festival

SEMRET, il film d'esordio della regista ticinese Caterina Mona, in Piazza Grande al 75° Locarno Film Festival

Il suo dramma sociale verrà proiettato il 10 agosto in ANTEPRIMA MONDIALE sul più grande schermo all’aperto d’Europa

Il programma della 75a edizione del Locarno Film Festival accoglie il film SEMRET della ticinese, nata a Zurigo, Caterina Mona. Nel 2021, il film si era aggiudicato il premio “Le Film Français” per i progetti in fase di post-produzione al First Look Award. L’iniziativa di LocarnoPro dedicata ai film in corso d’opera l’anno scorso, per celebrare la sua decima edizione, accese i riflettori proprio sulla Svizzera. Oggi la pellicola ultimata torna a Locarno sul suo schermo più prestigioso.

 

SEMRET è un dramma sociale al femminile. Le protagoniste, Lula Mebrahtu (nel ruolo di Semret) e Tedros Teddy Teclebrhan interpretano un'opera di disarmante onestà, nella quale Caterina Mona riesce a trattare i temi della migrazione e dell'integrazione in modo sensibile e diretto.

 

Prodotta da Cinédokké, con sede a Savosa, SEMRET è una delle più recenti opere della produttrice ticinese Michela Pini ("Love Me Tender", "Atlas", "Miraggio" o "Cronofobia"). Il film, girato a Zurigo e Basilea, vede la partecipazione di professionisti ticinesi tra cui il tecnico del suono Edgar Iacolenna (che ha appena presentato l'interessante raccolta di interviste per riflettere sulla figura professionale del tecnico del suono: "Production Sound Mixer: notes&thoughts"), l’assistente camera Mariangela Marletta e l’assistente di produzione Marco Moschini.

 

SEMRET scende nel quotidiano della cosmopolita e grande Zurigo per fare luce su storie poco raccontate. Parla con sensibilità di donne, delle loro sfide e dei loro sogni. E riunisce due donne importanti della scena cinematografica ticinese come Michela Pini e Caterina Mona, in ricordo anche di “due importanti Tiziane del Ticino” recentemente scomparse, la produttrice ticinese Tiziana Soudani (di cui Michela Pini è stata per tanto tempo “allieva” e collaboratrice) e la giornalista Tiziana Mona, mamma di Caterina, fra le prime donne protagoniste della televisione e del giornalismo ticinese.

 

 

Sinossi 

Semret vive con la figlia adolescente in un piccolo appartamento a Zurigo, lavora in ospedale e la sera studia per essere ammessa alla formazione di levatrice. La giovane madre fa di tutto per assicurare alla figlia Joe una vita migliore di quella lasciata alle spalle in Eritrea. Quando Joe inizia a fare pressione per sapere di più sulle sue origini, Semret deve confrontarsi con il proprio passato, e la vita protetta che si è costruita in Svizzera minaccia di disintegrarsi.

 

 

Trailer ufficiale

 

 

 

Oltre alla proiezione in Piazza Grande a Locarno il 10 agosto alle ore 21:30 (acquisto dei biglietti a questo link), durante il Festival si terrà una mostra fotografica allo Spazio Elle in Piazza Pedrazzini. L’esposizione del fotografo Greg Terlikowski mostra in maniera affascinante il dietro le quinte di un set ai tempi della pandemia.

 

Il film, prodotto da Cinédokké in coproduzione con Cineworx Filmproduktion Basel e RSI Radiotelevisione Svizzera, sarà nelle sale ticinesi dal 15 settembre distribuito da Cineworx. Le vendite internazionali del film sono curate da Pluto Film.

Locarno Film Festival
Tutte le news
Ticino Film Commission, PalaCinema Via F. Rusca 1, CP 20, 6601 Locarno
T +41 91 751 19 75 | info@ticinofilmcommission.ch

© 2022 Ticino Film Commission | Website: redesign.swiss